Studio Tognetti

circolari

CIRCOLARE 4
Le novità (PARTE TERZA – segue la circolari 3/2019 e 4/2019) della “Legge di bilancio 2019”

La Legge 30.12.2018 n. 145 (c.d. “Legge di bilancio 2019”) contiene la maggior parte delle novità fiscali di riferimento per il corrente anno ed è in vigore dall’1.1.2019.

Di seguito vengono esposte le principali novità tra cui quelle in materia di detrazioni IRPEF/IRES, locazioni ed in materia di IVA.

Detrazioni IRPEF/IRES

Detrazione IRPEF per interventi di recupero edilizio

È stata prorogata la detrazione IRPEF del 50% delle spese sostenute per interventi di recupero del patrimonio edilizio abitativo.

La detrazione spetta:

  • per le spese sostenute fino al 31.12.2019;
  • entro l’importo massimo di spesa pari ad euro 96.000;
  • in 10 quote annuali di pari importo.

Sisma bonus

È riconosciuta fino al 2021 la detrazione IRPEF/IRES del 50% per gli interventi relativi all’adozione di misure antisismiche riguardanti gli edifici ubicati in zone sismiche ad alta pericolosità (zona 1 e 2) e nella zona sismica 3 riferiti a costruzioni adibite ad abitazione e ad attività produttive.

Detrazione IRPEF/IRES per interventi di riqualificazione energetica degli edifici

È stata prorogata la detrazione IRPEF/IRES delle spese sostenute per gli interventi di risparmio e riqualificazione energetica degli edifici.

Si ricorda che:

  • per la generalità degli interventi di riqualificazione energetica la detrazione è riconosciuta nella misura del 65%. Tra questi sono ricompresi ad esempio:
    • gli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con:
      • impianti dotati di caldaie a condensazione di efficienza almeno pari alla classe A di prodotto e contestuale installazione di sistemi di termoregolazione evoluti;
      • impianti dotati di apparecchi ibridi, costituiti da pompa di calore integrata con caldaia a condensazione, assemblati in fabbrica ed espressamente concepiti dal fabbricante per funzionare in abbinamento tra loro;
    • l’acquisto e posa in opera di generatori d’aria calda a condensazione;
    • l’acquisto e posa in opera di micro-cogeneratori in sostituzione di impianti esistenti;

  • la detrazione è riconosciuta nella misura del 50% per gli interventi di:
    • acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi;
    • acquisto e posa in opera di schermature solari;
    • acquisto e posa in opera di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili (es. stufe a pellets), il cui importo massimo della detrazione è stabilito pari a € 30.000;
    • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza almeno pari alla classe A di prodotto.

La detrazione spetta per le spese sostenute fino al 31.12.2019 ed è ripartita in 10 quote annuali di pari importo.

Detrazione IRPEF/IRES per interventi di riqualificazione energetica su parti comuni condominiali

È riconosciuta fino al 2021 la detrazione IRPEF/IRES del 65% delle spese sostenute per gli interventi di risparmio e riqualificazione energetica relativi a parti comuni di edifici condominiali o che interessano tutte le unità condominiali di cui si compone il condominio.

Si ricorda che per particolari tipologie di interventi, la detrazione è ridotta al 50%.

Rimane confermato che per le spese sostenute dall’1.1.2017 a 31.12.2021 la detrazione è riconosciuta nella maggior misura del:

  • 70% per gli interventi che interessano “l’involucro dell’edificio con un’incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda dell’edificio medesimo”;
  • 75% per gli interventi finalizzati a migliorare la prestazione energetica invernale ed estiva attraverso i quali si consegue almeno la qualità media definita dal DM 26.06.2015 del MISE.

Per tali interventi il limite massimo di spesa è pari a euro 40.000, moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio.

Bonus mobili ed elettrodomestici

È stata prorogata la detrazione IRPEF del 50% su una spesa massima di € 10.000 a favore dei soggetti che sostengono spese per l’acquisto di mobili e/o grandi elettrodomestici rientranti nella categoria A+ (A per i forni) finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di interventi di recupero del patrimonio edilizio.

La detrazione spetta per le spese sostenute nel 2019 a condizione che gli interventi di recupero del patrimonio edilizio siano iniziati dall’1.1.2018.

Bonus verde

È stata prorogata anche per il 2019, la detrazione IRPEF pari al 36% delle spese sostenute relativamente agli interventi riguardanti:

  • la “sistemazione a verde” di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi;
  • la realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili.

Sono agevolabili anche le spese sostenute per la progettazione e la manutenzione connesse agli interventi sopra descritti.

La detrazione spetta quando gli interventi sono effettuati su:

  • unità immobiliari ad uso abitativo
  • parti comuni esterne di edifici condominiali.

L’ammontare massimo di spesa agevolabile è di € 5.000 per unità immobiliare.

Si precisa infine che la detrazione è fruibile a condizione che i pagamenti siano effettuati tramite strumenti idonei a consentire la tracciabilità delle operazioni e va ripartita in 10 rate annue di pari importo.

Detrazione Irpef/Ires per investimenti in start-up innovative

È prevista per il 2019, una detrazione IRPEF/IRES pari al 40% degli investimenti effettuati in start-up innovative.

La detrazione è pari al 50% per i soggetti IRES che effettuano un acquisizione dell’intero capitale sociale di una start-up innovativa a condizione che detta acquisizione sia mantenuta per almeno 3 anni.

Rivalutazione terreni e partecipazioni

È prevista anche per il 2019 la facoltà di rideterminare il costo di acquisto delle partecipazioni non quotate e dei terreni, posseduti fuori dal regime di impresa e cioè da persone fisiche, società semplici, associazioni professionali e da enti non commerciali.

A tal fine è necessario procedere, entro il 30.06.2019, alla redazione e all’asseverazione della perizia di stima da parte di un esperto, nonché al versamento dell’imposta sostitutiva calcolata sul valore che emerge dalla perizia in misura pari:

  • all’11% per le partecipazioni qualificate;
  • al 10% per le partecipazioni non qualificate;
  • al 10% per i terreni.

Cedolare secca immobili commerciali

È introdotta la possibilità, per i locatori persone fisiche, di applicare la cedolare secca del 21% ai contratti di locazione stipulati a partire dall’1.1.2019, aventi ad oggetto immobili:

  • classificati nella categoria C/1 (negozi e botteghe)
  • di superficie fino a 600 mq.

Si precisa che, la “nuova” cedolare secca non è applicabile:

  • ai contratti di locazione commerciale già in corso nel 2018;
  • ai nuovi contratti di locazione commerciale stipulati nel 2019 se alla data del 15.10.2018 “risulti in corso un contratto non scaduto, tra i medesimi soggetti e per lo stesso immobile, interrotto anticipatamente rispetto alla scadenza naturale”.

Proroga Bonus

Bonus asilo nido

È confermato anche per il 2019 il bonus c.d. “asilo nido”, la cui misura è aumentata da € 1.000,00 ad € 1.500 su base annua.

Tale bonus è corrisposto in 11 mensilità per il pagamento delle rette relative alla frequenza di asili nido pubblici o privati, nonché per il supporto, presso la propria abitazione, dei bambini di età inferiore a 3 anni, affetti da gravi patologie croniche.

Bonus cultura 18enni

È confermato anche per il 2019 il c.d. “bonus cultura” dell’importo di € 500,00 per i giovani che compiono diciotto anni nel 2019.

Tale importo può essere speso per acquistare beni e servizi legati alla cultura, come libri, ingressi ai musei, biglietti per cinema, teatri e concerti, nonché per l’acquisto di musica registrata, corsi di musica, di teatro e di lingua straniera.

Aliquote IVA

Conferma aliquote iva

Per il 2019 le aliquote IVA sono confermate nelle misure attuali del 4%, 5%, 10% e 22%.

Aliquota iva dispositivi medici

È stabilito che sono assoggettati all’aliquota IVA del 10%, anche i dispositivi medici a base di sostanze normalmente utilizzate per cure mediche, per la prevenzione delle malattie per trattamenti medici e veterinari, classificabili nella voce 3004 della nomenclatura combinata.

Aliquota iva prodotti della panetteria ordinaria

È stata ampliata la gamma di prodotti della panetteria soggetti ad aliquota IVA del 4% con quelli contenenti ingredienti e sostanze ammessi per la preparazione del pane (ex Titoli III, L. 4.7.67 n. 580) con la sola inclusione degli zuccheri previsti dalla medesima L. n.580/67 (es. destrosio e saccarosio, grassi e olii alimentari industriali ammessi, cereali, semi).

I collaboratori dello Studio sono a disposizione per ogni ulteriore chiarimento.

Cordiali saluti.

Studio Tognetti Ass. Professionale

LA PRESENTE CIRCOLARE HA ESCLUSIVO FINE INFORMATIVO. NESSUNA RESPONSABILITA’ LEGATA AD UNA DECISIONE PRESA SULLA BASE DELLE INFORMAZIONI QUI CONTENUTE POTRA’ ESSERE ATTRIBUITA ALLO SCRIVENTE, CHE RESTA A DISPOSIZIONE DEL LETTORE PER OGNI APPROFONDIMENTO O PARERE

Lo studio Tognetti è incaricato di salvaguardare la privacy dei visitatori del nostro sito web. Per accedere o consultare il nostro sito web non è necessario fornire alcuna informazione personale. Nel caso in cui decidesse di contattarci via e-mail agli indirizzi indicati nel sito dovrà fornire il Suo nome, numero di telefono e indirizzo e-mail (i "Dati"). I Dati da Lei forniti verranno utilizzati nel rispetto della legislazione vigente esclusivamente per contattarLa e fornirLe le informazioni richieste. La informiamo che i Dati non verranno trasmessi a terzi, fatta eccezione per quanto richiesto dalla legge. I Dati da Lei forniti potranno essere usati per contattarLa al fine di rispondere a quanto da Lei richiesto. In qualsiasi momento Lei potrà richiedere ed ottenere copia dei Suoi dati personali in nostro possesso e chiederne la correzione o rimozione dai nostri archivi e database. Domande e richieste dovranno essere inviate via posta o via fax ad uno dei nostri uffici o via e-mail al seguente indirizzo si@studiotognetti.com Per saperne di più Cookie Policy.

  Accetto i Cookie da questo sito.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk