Studio Tognetti

circolari

CIRCOLARE 1
Legge di bilancio 2017 - Parte prima

La Legge 11.12.2016 n. 232 (c.d. “Legge di bilancio 2017”) contiene la maggior parte delle novità fiscali di riferimento per il corrente anno ed è in vigore dall’1.1.2017.

I contenuti più significativi della legge di stabilità verranno analizzati mediante 3 circolari allo scopo di semplificare la lettura.

Di seguito vengono esposte le principali novità relative al maxi-ammortamento ed all’iper-ammortamento.

Maxi-ammortamenti

È stata confermata la possibilità per:

  • imprese (individuali, società di persone, società di capitali, enti commerciali)
  • lavoratori autonomi (professionisti, compresi gli studi associati)

che effettuano investimenti in beni strumentali nuovi, di incrementare il costo di acquisto del 40% al solo fine di determinare le quote di ammortamento e i canoni di leasing.

L’agevolazione si applica per gli acquisti effettuati entro il 31.12.2017 oppure entro il 30.06.2018 ma a condizione che entro il 31.12.2017 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e siano pagati acconti in misura pari almeno al 20% del costo di acquisizione.

Sono esclusi da tale agevolazione i seguenti beni:

  • beni materiali strumentali con coefficiente di ammortamento inferiore al 6,5%;
  • fabbricati e costruzioni
  • beni utilizzati sulla base di un contratto di noleggio (in tal caso l’agevolazione opera a favore del soggetto concedente)
  • beni ricompresi nei gruppi di seguito indicati:

TABELLA

  • veicoli a deducibilità limitata e veicoli concessi in uso promiscuo a dipendenti. Pertanto possono beneficiare del super ammortamento solo i veicoli esclusivamente strumentali o adibiti ad uso pubblico. Tale esclusione è stata introdotta a partire dall’1.1.2017.

Si ricorda che l’agevolazione consiste in una maggiorazione del 40% del costo del bene al quale devono essere applicati gli ordinari coefficienti di ammortamento.

Esempio: acquisto di un macchinario per € 50.000, considerando la maggiorazione del 40%, il valore sul quale determinare l’ammortamento deducibile è pari ad € 70.000, così determinato: € 50.000 + (50.000 x 40%). Su questo valore rideterminato sarà calcolata la relativa quota di ammortamento deducibile.

Per i beni in leasing, la maggiorazione opera sulla quota capitale dei canoni di leasing e sul prezzo di riscatto per il calcolo delle successive quote di ammortamento.

Si precisa che l’incremento/agevolazione:

  • ha rilevanza solo fiscale, non produrrà quindi nessun effetto sulla redazione del bilancio civilistico;
  • ha effetto solo ai fini delle imposte dirette (IRPEF/IRES);
  • non ha alcun effetto ai fini IRAP;
  • non ha alcun effetto ai fini dell’applicazione degli studi di settore;
  • non ha alcun effetto in sede di cessione del bene per la determinazione della plus/minusvalenza.

Iper-ammortamenti beni strumentali nuovi

È stata introdotta la possibilità per le imprese che effettuano investimenti in beni nuovi finalizzati a favorire processi di trasformazione tecnologica/digitale di incrementare il costo di acquisto del 150% al solo fine di determinare le quote di ammortamento e i canoni di leasing.

L’agevolazione si applica per gli acquisti effettuati entro il 31.12.2017 oppure entro il 30.06.2018 ma a condizione che entro il 31.12.2017 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e siano pagati acconti in misura pari almeno al 20% del costo di acquisizione.

I beni che godono di tale agevolazione sono contenuti nell’Allegato A della Legge di bilancio 2017 e sono individuati nelle seguenti macro classi:

  • beni strumentali il cui funzionamento è controllato da sistemi computerizzati o gestiti tramite opportuni sensori e azionamenti;
  • sistemi per l’assicurazione della qualità e della sostenibilità
  • dispositivi per l’interazione uomo macchina e per il miglioramento dell’ergonomia e della sicurezza del posto di lavoro in logica “4.0”.

Inoltre, è prevista un’ulteriore agevolazione per i soggetti che beneficiano dell’iper-ammortamento per l’acquisto dei beni appartenenti alle macro classi sopra indicate, consistente nella maggiorazione del 40% del costo di acquisto di alcuni beni immateriali connessi a detti investimenti. Si tratta dei beni immateriali inclusi nell’allegato B della Legge di bilancio 2017 e più precisamente di software, sistemi, piattaforme e applicazioni connessi agli investimenti di beni materiali di cui all’Allegato A.

Ai fini della fruizione dell’iper-ammortamento del 150% e della correlata maggiorazione del 40% per i beni immateriali connessi, l’impresa è tenuta a produrre:

  • una dichiarazione sostituiva di atto notorio resa del legale rappresentante;
  • ovvero, per i beni aventi ciascuno un costo di acquisizione superiore a 50.000 euro, una perizia tecnica giurata rilasciata da un ingegnere o da un perito industriale o da un ente di certificazione accreditato, attestante che il bene:
    1. possiede le caratteristiche tecniche tali da includerlo nell’elenco di cui all’allegato A e/o B;
    2. è interconnesso al sistema aziendale di gestione della produzione o alla rete di fornitura. Per quanto riguarda il concetto di “interconnessione al sistema aziendale” si è in attesa di chiarimenti.

 Di seguito si riportano gli Allegati A e B contenenti l’elenco completo dei beni materiali e immateriali che godono dell’iper-ammortamento.

 ALLEGATO A – Beni funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale delle imprese secondo il modello “Industria 4.0”

 

TABELLA

 

ALLEGATO B – Beni immateriali (software, sistemi e system integration, piattaforme e applicazioni) connessi a investimenti in beni materiali “Industria 4.0”

 

TABELLA

 

 

I collaboratori dello Studio sono a disposizione per ogni ulteriore chiarimento.

 

Cordiali saluti.

Studio Tognetti Ass. Professionale

LA PRESENTE CIRCOLARE HA ESCLUSIVO FINE INFORMATIVO. NESSUNA RESPONSABILITA’ LEGATA AD UNA DECISIONE PRESA SULLA BASE DELLE INFORMAZIONI QUI CONTENUTE POTRA’ ESSERE ATTRIBUITA ALLO SCRIVENTE, CHE RESTA A DISPOSIZIONE DEL LETTORE PER OGNI APPROFONDIMENTO O PARERE

Lo studio Tognetti è incaricato di salvaguardare la privacy dei visitatori del nostro sito web. Per accedere o consultare il nostro sito web non è necessario fornire alcuna informazione personale. Nel caso in cui decidesse di contattarci via e-mail agli indirizzi indicati nel sito dovrà fornire il Suo nome, numero di telefono e indirizzo e-mail (i "Dati"). I Dati da Lei forniti verranno utilizzati nel rispetto della legislazione vigente esclusivamente per contattarLa e fornirLe le informazioni richieste. La informiamo che i Dati non verranno trasmessi a terzi, fatta eccezione per quanto richiesto dalla legge. I Dati da Lei forniti potranno essere usati per contattarLa al fine di rispondere a quanto da Lei richiesto. In qualsiasi momento Lei potrà richiedere ed ottenere copia dei Suoi dati personali in nostro possesso e chiederne la correzione o rimozione dai nostri archivi e database. Domande e richieste dovranno essere inviate via posta o via fax ad uno dei nostri uffici o via e-mail al seguente indirizzo si@studiotognetti.com Per saperne di più Cookie Policy.

  Accetto i Cookie da questo sito.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk